.
Annunci online


escopocodisera
quando ne ho voglia
 
 
 
           
       








Piovono applausi dietro ai ricordi. Scroscia una pioggia strana laggiù,
Cosa sai di me? Donna di ieri,
stanca e struccata,
l’uomo di oggi ti troverà
Cosa sai di me, cosa sai di me?
Cosa mai fa battere il mio cuor?
 
 







"i luoghi della memoria"




 «Che cos'è oggi la città per noi? Penso d'aver scritto qualcosa come un ultimo poema d'amore alle città, nel momento in cui diventa sempre più difficile viverle come città.»
(da una conferenza di Calvino tenuta a New York nel 1983)




Renzo Piano

"
G. Klimt - Le tre età della donna 1905

"Le donne, come i sogni, non sono mai come tu le vorresti"
L. Pirandello


G. Klimt - Il Bacio 1907


Man Ray - Cadeau 1925

Man Ray (già Emmanuel Radnitzky, poi mutato nel più eloquente 'Uomo Raggio' - anche se sul vero nome non ci sono certezze) nasce artisticamente pittore, e pittore rimarrà per tutta la vita: " uno dei principali capi d'imputazione che più tardi dovevano scagliare contro di me i difensori della fotografia pura, era proprio che confondevo la fotografia con la pittura. Più che giusto, rispondevo, visto che sono un pittore ". Solo nei limiti che lo vedano dipingere stringendo tra le dita un metaforico pennello intriso di luce, Man Ray può effettivamente considerarsi un grande fotografo.


amice mieie
magnammo e vevimmo nuie
fino a che nce sta uoglio a la lucerna,
chissà si a ll’auto munno ce vedimmo!
chissà si a ll’auto munno c’è taverna!
(anonimo napoletano)


 

  
"La Terra ha Musica
per coloro che ascoltano."
William Shakespeare


maestri...

Ci sono pittori che dipingono il sole come una macchia gialla, ma ce ne sono altri che, grazie alla loro arte e intelligenza, trasformano una macchia gialla nel sole.
pablo picasso


L'architettura è un fatto d'arte, un fenomeno che suscita emozione, al di fuori dei problemi di costruzione, al di là di essi. La Costruzione è per tener su: l'Architettura è per commuovere.
le corbusier


Pablo Neruda ha detto che il poeta quello che ha da dire, lo dice in poesia, perchè non ha un altro modo di spiegarlo. Io, che faccio l'architetto,la morale non la predico: la disegno e la costruisco.
Renzo Piano


...tra i tanti 




così disse...
Dopo il Giudizio Universale Dio incontra Carl Marx: "Ah, tu sei quello che mi ha dato tutte quelle preoccupazioni nel XX secolo. Visto che hai sempre detto che io non ci sono, sarai condannato a farmi da portinaio. E quando non vorrò essere disturbato sei autorizzato a dire Dio non c'è."
roberto benigni



*DISCLAIMER*
Il presente blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001. Alcune immagini pubblicate su
www.escopocodisera.ilcannocchiale.it sono state reperite sul Web e i diritti
d' autore appartengono ai rispettivi proprietari. Chiunque ritenesse danneggiati i propri diritti può contattarmi e chiederne la rimozione.
escopocodisera@live.it.

 
20 giugno 2008

E...VAI MO'...



finalmente è uscita la sentenza:
niente S.Paolo
niente Agnano

ora

PIAZZA DEL PLEBISCITO


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. il concerto del mistero

permalink | inviato da escopocodisera il 20/6/2008 alle 12:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa

11 giugno 2008

si fa o no?



forse anche ad agnano ci sono problemi...
boicottaggio?
ed allora, facciamo i dovuti scongiuri!


28 maggio 2008

...

No, per carità, bravi gli aram quartet, morgan eccezionale,
ma la voce di questa piccoletta qua mi fa venire i brividi...
per me ha vinto lei!

brrrrrrrrrrrrrrr! che freddo!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. xfactor giusy morgan aram quartet

permalink | inviato da escopocodisera il 28/5/2008 alle 15:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (22) | Versione per la stampa

4 maggio 2008

I N T E R V A L L O

  Statte zitt nun allucca'
ca se sceta 'o criaturo
statte zitt sta' sunnann
nu dimane ch'e sciure

Vattenne a 'ccà

Statt  ferm nun me tucca'
ca so' fredde sti' 'mmane
statte ferm nun ce pruva'
'e fernuto 'e fa male

Malasorte vavattenne
lievate 'a nanz 'o sole
je t'aggio apert 'a porta
e je mò te caccio fore

Jesce fore vattenne a ccà
m'e rignuto 'e dulore
jesce fore nun t'arrubba'
chestu pane 'e sudore

Malasorte vattenne
levate 'a nanz 'o sole
je t'aggio aperto a porta
e je mò te caccio fore

Malasorte vattenne
malasorte vattenne
malasorte vattenne

Vattenne a 'ccà
 

[niente di personale, ma questo brano mi fa venire la pelle d'oca, così come le immagini del video]


1 aprile 2008

se chiudo gli occhi pensando a domani


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. musica sergio cammariere

permalink | inviato da escopocodisera il 1/4/2008 alle 19:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa

17 marzo 2008

intervallo

                                           Sorpreso sorpreso mi sento preteso
                                    dalla voglia di averti di nuovo
                        maldestro progetto d’amore diletto
                 che non so cucinare
          mi lascio mangiare sentendo l’odore

 E l’aria conquista
    conquista e sbaraglia il mio desiderio
       nato e taciuto dall’aria di te che mi passi di sopra
sapendomi tutto nell’aria di te
          mi prendi di nuovo
            come mi trovo preso dall’aria di te
                 aria che mi consola senza parola che non sia tua.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. aria di te grande peppe servillo

permalink | inviato da escopocodisera il 17/3/2008 alle 15:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (27) | Versione per la stampa

19 febbraio 2008

vai mo' 2008

E resto negli anni 80, precisamente 1981, anno di pubblicazione di Vai mo' di un pino daniele che all'epoca non conoscevo e che ho imparato ad "amare" solo qualche anno dopo. E vai mò è anche il mio preferito del pino d'annata.
E' di qualche giorno la notizia che a luglio si terrà un mega concerto al san paolo per festeggiare i trent'anni di carriera, con tutta la band al completo che lo accompagnò nel mitico concerto di piazza plebiscito nell'81. Ci saranno: tullio de piscopo -olé- tony esposito -olé- james senese -olé- rino zurzolo -olé- e joe amoruso -olé-.

                        
       E ovviamente anche io ci sarò -oléééééééééééééééééééé-

  


19 gennaio 2008

abbassando (la versione di barney)

Abbassando, abbassando, abbassando gli occhi
non mi hai detto più la verità
ci siam persi senza dirlo
prima del tempo del tempo nero ch’è venuto senza pietà
pieno di sospetti fragili e netti.
Abbassando, abbassando, abbassando le mani
sulle orecchie nella mia anima
mi son detto: “Non è vero!
E’uno sguardo sincero!”
Sincero e puro come il mio pensiero
perso nel parlare serio di passione.
Passione malpadroneggiabile
mi rende molto mobile
sulle sponde del turchino spazio amabile
e volo volo volo con i piedi nell’acqua
e un caffè nella pancia per mangiare con te.
Abbassando, abbassando, abbassando valigie
dentro al porto mi sopporto un po’.
La mia faccia, stanco viaggio, no, non mi dà
coraggio di credere, credere, credere senza domande
le parole che tu non mi puoi dire.
Abbassando, abbassando, abbassando la testa
mi conforto e non ci penso più
mi son detto: “Lascia stare.
E’una storia popolare.”
e vale, vale, vale una canzone
nel parlare ludico di passione.
Passione malpadroneggiabile
mi rende molto mobile
sulle sponde del turchino spazio amabile
e volo volo volo con i piedi nell’acqua
e un caffè nella pancia
per mangiare con te
e vale, vale, vale una canzone
nel parlare ludico di passione.
Passione malpadroneggiabile
mi rende molto mobile
sulle sponde azzurre dello spazio amabile
e volo volo volo con i piedi nell’acqua
e un caffè nella pancia
per mangiare con te.

ABBASSANDO (Servillo - D’Argenzio) 

[n.d.r. la versione originale fu scritta circa 200 anni fa da barney, appunto...]




permalink | inviato da escopocodisera il 19/1/2008 alle 17:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

30 dicembre 2007

(...)

"Chisst'anno nun se po' scurdà
avuote 'e gira è sempe sera
ma c'amma fà'
pe' avè nu poco 'e bene
e sempe 'ncuollo a voglia 'e dà'
ma i'mo' nun 'ngarro cchiù
nun'ngarro cchiù a sunà"
P. D.




permalink | inviato da escopocodisera il 30/12/2007 alle 22:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

30 dicembre 2007

(...)

"O giorni, o mesi che andate sempre via,
sempre simile a voi è questa vita mia.
Diverso tutti gli anni, ma tutti gli anni uguale,
la mano di tarocchi che non sai mai giocare,
che non sai mai giocare..."
F. G.




permalink | inviato da escopocodisera il 30/12/2007 alle 22:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

tropico
tempy

titta
cuca
angels
ubik
micol
sabbath
barney
incidente
ombra
espressione
esperimento
mokella
lou
fabioletterario
cuncetta
gians
bippì
munaciell
scriviastefi
medita partenze
efesto
impollinaire
il parallelografo
ecarta
capabella
clem
testabislacca
tantopersapere
GMA
cultframe
architettura
art&art
ordine
EXIBART - napoli
festival dell'architettura
schizzechea
danson metropoli



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     maggio